16 9 / 2014

fallimentiquotidiani:

Aprile/Nanni Moretti
(1998)

fallimentiquotidiani:

Aprile/Nanni Moretti

(1998)

(via ciocci)

16 9 / 2014

"Il dolore dopo un po’ è noioso, tranne per chi ne è divorato."

G. Fontana, Morte di un uomo felice, Palermo 2014, p. 15 (via mastrangelina)

16 9 / 2014

15 9 / 2014

15 9 / 2014

(Source: snoopymania)

15 9 / 2014

"Quando una donna vi chiede di essere onesto, scioglietevi nell’acido. Velocemente. Perché la verità la conosce da due giorni."

14 9 / 2014

"We shall not cease from exploration / And the end of all our exploring / Will be to arrive where we started / And know the place for the first time."

T.S. Eliot, Four Quartets (via psychotherapy) (via libraryland) (via rosescherubim)

14 9 / 2014

"1. Eliminare i sensi di colpa.
2. Non fare della sofferenza un culto.
3. Vivere nel presente (o almeno nell’immediato futuro).
4. Fare sempre le cose di cui si ha più paura; il coraggio è una cosa che s’impara a gustare col tempo, come il caviale.
5. Fidarsi della gioia.
6. Se il malocchio ti fissa, guarda da un’altra parte.
7. Prepararsi ad avere ottantasette anni."

Erica Jong, Come salvarsi la vita (via slidingaway)

(Source: egoteque, via rosescherubim)

14 9 / 2014

"il destino è darwiniano, tutto quel che è andato non era sufficiente, di più: non era legittimo. conta la partita che puoi ancora giocare e sarà più bella di quelle che non finivano mai, sai perché? perché è possibile, perché esiste, perché questa la giochi, adesso, domani, prima che faccia davvero buio."

12 9 / 2014

"Questo fatto di essere per metà dove sono e per metà non so dove, guardando gli spazi aperti attendendo che ci succeda dentro qualcosa che mi riguarda, è una cosa che mi ammazza. Qualcosa deve avermi disturbato veramente, anche perché da un certo punto in poi le cose non sono state più le cose, ma hanno iniziato a essere dei segni di qualcos’altro che non so neanche cosa sia, stando io in primo luogo ad aspettare. Ma il fatto di guardare un albero pensando che potrebbe diventare di un’importanza risolutiva per la tua vita, è una cosa che uno normale lo disturba. Uno sta bene quando vede il mondo come mondo e basta."

U. Cornia, Quasi amore, Palermo 2001, pp. 12-13 (via mastrangelina)

e invece

(via batchiara)

perchè c’è sempre qualcuno che dice le cose esattamente per come stanno.

(via giunetta)

(via giunetta)